Chirurgia estetica a Bologna per il rimodellamento del corpo

  • Scritto da:

La nuova frontiera della chirurgia estetica a Bologna è il rimodellamento del corpo senza stravolgere i tratti. Passati i tempi in cui gli interventi di chirurgia estetica dovevano essere notati da tutti e quindi portavano veri e propri stravolgimenti del corpo, oggi cambiano le richieste che sempre più spesso arrivano anche dal sesso maschile.

Liposuzione

Tra gli interventi eseguiti in chirurgia estetica a Bologna c’è la liposuzione, si tratta di un intervento che permette di trattare gli accumuli adiposi localizzati e rimodellare il corpo senza però stravolgerlo. L’intervento consiste nell’inserire nel sottocute una cannula collegata ad un dispositivo che aspira, con la suzione vengono aspirati adipociti, sangue e linfa.

Diverse sono le zone del corpo che possono essere trattate con la liposuzione: cosce, glutei, addome, braccia, ginocchia. Dopo la procedura si procede con il bendaggio, questo serve a rimodellare il corpo, i risultati definitivi sono migliori nel caso in cui vi sia già prima dell’intervento una buona tonicità dei tessuti e tenendo sotto controllo il peso corporeo è possibile prolungare gli effetti dell’intervento anche in modo definitivo. Questo tipo di intervento è molto richiesto dagli uomini in caso di ginecomastia per ridurre il volume del seno maschile.

Lipofilling in chirurgia estetica

La chirurgia estetica a Bologna si occupa anche di lipofilling: un trattamento richiesto molto spesso per rimodellare i polpacci.
Il lipofilling consiste nell’aspirare grasso da alcune zone del corpo, ad esempio, addome o cosce, per trasferirlo nella sede prescelta, l’utilizzo di materiale autologo evita il rischio di rigetto o reazioni allergiche. L’intervento può essere utilizzato anche per correzioni estetiche in seguito ad eventi traumatici. I vantaggi del lipofilling sono rappresentati da un risultato naturale e la possibilità che l’intervento duri tutta la vita perché non c’è assorbimento. Dura circa un’ora e in base all’invasività del trattamento può essere praticata un’anestesia locale o spinale e non richiede ricovero. La fase post operatoria può essere caratterizzata anche dalla presenza di ecchimosi e gonfiori che vengono riassorbiti in breve tempo, per circa un mese è bene evitare attività sportiva, mentre fin da subito si può tornare in ufficio.

L’evoluzione del lipofilling consente oggi anche di utilizzare cellule staminali prelevate dallo stesso paziente, le stesse sono trattate in laboratorio al fine di creare un tessuto adatto alla zona da rimodellare. Questa tecnica è molto utilizzata nel caso in cui i volumi da impiantare siano di dimensioni piuttosto grandi e quindi il materiale prelevato da altre parti del corpo risulti insufficiente.

Trattamento iperidrosi

In chirurgia estetica è possibile trattare anche l’eccessiva sudorazione attraverso l’uso della tossina botulinica. L’iperidrosi solitamente colpisce solo alcune parti del corpo, come ad esempio le ascelle o i piedi, proprio per questo motivo è possibile realizzare degli interventi di chirurgia estetica a Bologna mirati alla risoluzione di tale fastidio. La tossina botulinica utilizzata viene iniettata direttamente nel cavo ascellare (o nella zona interessata) e ha lo scopo di bloccare le terminazioni nervose che attivano le cellule sudoripare. La riduzione della sudorazione è di almeno il 50%.