Regole di grammatica inglese ed alfabeto

Bisogna dirlo: ad alcuni l’alfabeto inglese potrebbe sembrare un po’ pazzo e del tutto fuori di testa.

Sono tutti pazzi; la pronuncia è pazzesca, l’ortografia è pazzesca, la grammatica a volte è pazzesca e il vocabolario è pazzesco.

L’inglese è davvero un linguaggio molto complesso.

Parte del motivo è che è un linguaggio eclettico, che prende in prestito parole da molte altre lingue.

In primo luogo, bisogna capire che l’inglese non era originariamente una lingua scritta.

Non c’era nessuna scrittura inglese fino a quando i Romani conquistarono l’Inghilterra e introdussero l’alfabeto latino.

La lingua latina aveva solo 25 lettere e 25 suoni, composti da 5 lettere per 5 suoni vocalici e 21 lettere per 21 suoni consonanti.

La lettera “y” era stata presa in prestito dalla lingua greca e veniva chiamata “y greca”.

In inglese, funziona principalmente come consonante all’inizio delle parole e una vocale al centro o alla fine delle parole.

 

I suoni della lingua inglese

 

l’inglese ha 20 suoni vocalici (se si includono dittonghi) e 24 suoni consonanti, per un totale di 44 suoni. Contrasta con i 25 suoni della lingua latina.

A mio parere, la cosa più logica da fare sarebbe stata quella di fare come hanno fatto i mongoli aggiungendo lettere all’alfabeto cirillico adottato.

Invece, gli autori della lingua scritta inglese hanno inventato un sistema di regole molto, molto complesso con combinazioni di lettere.

Cerchiamo di esplorare alcune di queste regole.

 

La regola CVC e CVC + la regola “e” silenziosa

 

La regola CVC afferma che le combinazioni di consonante-vocale-consonante sono pronunciate con il suono vocale vocalico.

Viceversa, la regola “e” silenziosa di CVC + afferma che se si aggiunge una e alla combinazione Consonante-Vocale-Consonante, il suono della vocale si trasforma in un suono lungo.

(Di nuovo, completamente inutile e moralmente). Per rendere le cose ancora più scandalosamente folli, la “e” silenziosa viene aggiunta alle parole in cui la vocale è protetta da una doppia consonante, senza alcuna ragione apparente.

 

Doppia regola della consonante

 

Tuttavia, la regola della doppia consonante (per proteggere la vocale breve) è utile soprattutto nel caso della singola-doppia consonante.

Qui, inoltre, occorre distingue tra due regole differenti: la regola Hard e quella Soft.

La Soft C è quando c è seguito da e, i o y, c ha / s / o occasionalmente / sh / suono. La Hard C quando c è seguito da a, o, ou, c ha il suono / k /.

 

Vocabolario

 

Per mezzo di un uso improprio delle parole, uno dei più grandi difetti della lingua inglese è l’uso scorretto di diverse parole.

spelling alfabeto ingleseUno dei più grandi errori comuni è l’uso della parola Decima. Decima significa distruggere un decimo di qualcosa. Obliterare significa distruggere completamente qualcosa.

Quando si tratta di abbreviazioni, le persone si confondono. “I.e.” significa id est (cioè). “Ad esempio” significa exempli gratis (ad esempio). “Ecc” significa et cetera (e così via).

Altre abbreviazioni non dovrebbero essere usate per niente senza prima spiegare che cosa significano. La citazione è un verbo, non un nome.

Anch’io uso la parola “tu” quando sto parlando al mio pubblico.

Tuttavia, le regole di ortografia, grammatica e uso del vocabolario dovrebbero essere considerate sacre, possibilmente cardinali.