Gomma nitrilica: i suoi utilizzi

  • Scritto da:

La Gomma nitrilica viene usata come guarnizione per i raccoglitori di olio extra vergine d’oliva, ma anche per oli meno lavorati, nonché per gli acidi grassi.

Si tratta di un materiale adatto a fare da protezione all’estrattore dal quale fuoriesce l’olio.

Anche se alcuni, soprattutto negli ultimi anni, erano diffidenti verso questo tipo di gomma, in realtà è stato ampiamente dimostrato che la sua resistenza è perfetta per il calore utilizzato durante la lavorazione dell’olio e la sua estrazione.

Non è solo questo però il vantaggio della gomma nitrilica.

Gomma nitrilica: a che cosa serve

 

La Gomma Nitrilica nota anche con il termine nbr, serve come guarnizione, in particolare per gli estrattori dai quali, all’interno dei frantoi, fuoriesce l’olio extra vergine d’oliva o di altro tipo.

Il punto è che molti si chiedono se possa andare realmente bene per conservare gli acidi grassi.

È proprio qui che non si deve confondere la funzione di questo materiale: si tratta di un composto utile per proteggere oli e grassi, ed anche acidi grassi deboli, proprio come quelli contenuti all’interno dell’olio.

Si tratta inoltre di un materiale molto innovativo, che i frantoi adottano a norma di legge.

Non c’è alcun rischio, grazie a questa gomma, che l’olio sviluppi sostanze nocive oppure che assorba sostanze chimiche sbagliate o dannose.

 Le altre caratteristiche di questo materiale

 Per definire meglio la gomma nitrilica, la si dovrebbe chiamare “elastomero”, ma questo non è tutto.

Oltre alla sua particolare resistenza agli oli, è molto resistente anche all’acqua ed è anche molto difficile che si laceri facilmente o che venga sottoposta ad abrasione.

Bisogna sottolineare anche che la compongono una buonissima flessibilità, nonché anche un’ottima impermeabilità a tutti i tipi di gas.

Le temperature a cui può essere sottoposta tale gomma variano in un range che va addirittura dai -40°C ai 120°C.

Di conseguenza, si tratta di tutti valori in cui rientrano le temperature a cui è sottoposto l’olio, nonché i suoi deboli acidi grassi.

Quello a cui si deve fare attenzione è il fornitore: la gomma in questione deve essere acquistata presso una società affidabile, che abbia esperienza nel campo della progettazione e gestione di prodotti e progetti industriali al fine di fornire prodotti non solo di elevata qualità ma che siano comprovati sul campo.

Si deve aggiungere che nonostante si sia parlato soprattutto dell’applicazione alimentare della gomma Nitrilica, in realtà quest’ultima può essere anche usata per altri scopi.

Tra questi vi è il settore chimico, quello elettrico, meccanico. Si deve però ricordare anche che non si tratta di un materiale resistente agli agenti atmosferici oppure all’ozono, alla luce diretta del sole.

Nonostante questi difetti però, si tratta di un materiale sicuro da poter utilizzare nelle sfere di applicazione giuste, e di certo è assolutamente a norma, per essere utilizzata come guarnizione per gli estrattori di olio.

Basterà a ricordare che per essere vera Gomma Nitrilica, la si dovrà acquistare da reali fornitori, in modo corretto e con procedure a norma di legge.